Tag: Unione europea

LOBBYING. DENTRO LA STANZA DEI LOBBISTI (CHE RESTA VUOTA).

LOBBYING.  DENTRO LA STANZA DEI LOBBISTI (CHE RESTA VUOTA).

    L’obiettivo è normalizzare e sterilizzare quello che altrove è considerato fisiologico. E che in Italia ha da sempre un fumus acre di sospetta contiguità con pratiche illegali. Pino Pisicchio la chiama con humour e disincanto – come racconta Alessandro Troncino, su Il Corriere della Sera del 29 novembre 2017, alla pagina 10 – […]

Continua a leggere »

LOBBYING. APRE ALLA CAMERA DEI DEPUTATI LA SALA LOBBISTI CON ACCREDITO

LOBBYING.  APRE ALLA CAMERA DEI DEPUTATI LA SALA LOBBISTI CON ACCREDITO

  Dotati di un tesserino e regolarmente iscritti nel registro delle lobby, un esercito di facilitatori potrà seguire i lavori parlamentari in uno spazio riservato, molto vicino all’Aula della Camera. Apre, così, come racconta Federica Fantozzi, su Il Mattino, del 28 novembre 2017, alle pagine 1 e 7, la sala lobbisti. Esercitare una rappresentanza di […]

Continua a leggere »

WHISTLEBLOWING. DAVIGO: FATTO COSI’ NON HA SENSO.

WHISTLEBLOWING.  DAVIGO: FATTO COSI’ NON HA SENSO.

  Alla fine è legge il pacchetto di misure a tutela dei dipendenti che segnalano illeciti. Sia nel pubblico, sia nel privato. Tutele inedite per le imprese private e un passo in più rispetto a quanto già previsto dalla legge Severino per i pubblici dipendenti. Il presidente dell’Autorità anticorruzione, che avrà un ruolo centrale nell’applicazione […]

Continua a leggere »

WHISTLEBLOWING. GLI ASPETTI SALIENTI DEL PROVVEDIMENTO.

WHISTLEBLOWING.  GLI ASPETTI SALIENTI DEL PROVVEDIMENTO.

  Il 15 novembre 2017, la Camera dei Deputati ha approvato le “Disposizioni per la tutela degli autori di segnalazioni di reati o irregolarità di cui siano venuti a conoscenza nell’ambito di un rapporto di lavoro pubblico o privato” (A.C. 3365-B). Questi i tratti salienti: Whistleblower più garantito. Il dipendente pubblico che segnala ai responsabili […]

Continua a leggere »

I TERRIBILI 4, PER IL PROF. CASSESE. L’ASSENZA DI UNA OPINIONE PUBBLICA INFORMATA.

I TERRIBILI 4, PER IL PROF. CASSESE.  L’ASSENZA DI UNA OPINIONE PUBBLICA INFORMATA.

  Che faccia pressione, indichi le strozzature, ma – indica il prof. Sabino Cassese, su L’economia del Corriere della Sera dell’11 settembre 2017, a pagina 4 – senza piangere e lamentarsi e senza inutili ribellismi. In questo capitolo c’è anche una responsabilità dei media, pronti a segnalare e commentare quel che accade, ma meno attenti […]

Continua a leggere »

NUOVO CODICE ANTIMAFIA. CARLO NORDIO: L`ANTIMAFIA E LA NOTTE DELLA RAGIONE.

NUOVO CODICE ANTIMAFIA.  CARLO NORDIO: L`ANTIMAFIA E LA NOTTE DELLA RAGIONE.

Lo scettico Senofane scriveva che i Traci immaginano gli dei con i capelli biondi e gli occhi azzurri, mentre gli etiopi li dipingono ricci e con la pelle nera; e se un triangolo potesse, pensare, concludeva il filosofo, immaginerebbe Dio fatto a triangolo: questo per dire che ognuno di noi – evidenzia Carlo Nordio, su […]

Continua a leggere »

NUOVO CODICE ANTIMAFIA. IL MALAFFARE SI FERMA LIMITANDO LA DISCREZIONALITÀ.

NUOVO CODICE ANTIMAFIA.  IL MALAFFARE SI FERMA LIMITANDO LA DISCREZIONALITÀ.

  Senza entrare nel merito del cosiddetto codice antimafia, di cui peraltro tutti apprezzano le finalità, e senza soffermarsi sulla congruità o meno (meglio, sulla nocività o meno) delle misure in questione, allorché vengano adottate sulla base di una presunta responsabilità penale non ancora accertata, va posto in rilievo come l’affermazione dei valori della leale […]

Continua a leggere »

PROMULGATO IL NUOVO CODICE ANTIMAFIA. LETTERA DI MATTARELLA: SUBITO LE MODIFICHE.

PROMULGATO IL NUOVO CODICE ANTIMAFIA.  LETTERA DI MATTARELLA: SUBITO LE MODIFICHE.

  Legge promulgata perché non ci sono «evidenti profili critici di legittimità costituzionale», con due «inviti»: il capo dello Stato Mattarella ha apposto la sua firma, ma ha accompagnato la promulgazione con una lettera al premier Gentiloni per segnalare alcuni «profili critici» che vanno sanati con urgenza. Il Presidente mette a fuoco soprattutto due aspetti, […]

Continua a leggere »

DAPHNE CARUANA GALIZIA. MALTA, UN BUCO NERO NELLA UE TRA CORRUZIONE E INTRIGHI

DAPHNE CARUANA GALIZIA.  MALTA, UN BUCO NERO NELLA UE TRA CORRUZIONE E INTRIGHI

    L’omicidio della giornalista Galizia mette a nudo i punti oscuri dell’isola alta è sotto choc. È la prima volta che l’isola – scelta ogni anno da oltre 300 mila italiani per le vacanze – è testimone di un assassinio premeditato di un giornalista. Lunedì, in un attentato in stile mafioso, con una carica […]

Continua a leggere »

DAPHNE CARUANA GALIZIA. «SE LE PAROLE SONO PERLE, IL SILENZIO VALE DI PIÙ». MALTA, UCCISA LA BLOGGER CHE DENUNCIÒ I LEADER MALTESI SUI PARADISI FISCALI.

DAPHNE CARUANA GALIZIA.  «SE LE PAROLE SONO PERLE, IL SILENZIO VALE DI PIÙ».  MALTA, UCCISA LA BLOGGER CHE DENUNCIÒ I LEADER MALTESI SUI PARADISI FISCALI.

  «Se le parole sono perle, il silenzio vale di più». Una mattina, Daphne Caruana Galizia se l’era trovato scritto sul muro di casa. E s’era spaventata, sapendo che certe parole sono pallottole e certi silenzi eterni. Non s’era abituata alle intimidazioni, per quante ne avesse ricevute: nel 2006, le avevano bruciato l’auto per un […]

Continua a leggere »