Infiltrazioni mafiose

Corruzione e Mafia: due facce della stessa medaglia. Qui potete scoprirne di più!

IL PREMIO AMBROSOLI. LE DIFFICOLTÀ DI FARE IL PROPRIO DOVERE.

IL PREMIO AMBROSOLI.  LE DIFFICOLTÀ DI FARE IL PROPRIO DOVERE.

                        Era il 25 febbraio 1975, in una lettera alla moglie l’avvocato Giorgio Ambrosoli scriveva: “…  ho sempre operato – ne ho la piena coscienza – solo nell’interesse del paese, creandomi ovviamente solo nemici perché tutti quelli che hanno per mio merito avuto quanto […]

Continua a leggere »

IL PRESIDENTE MATTARELLA AL PREMIO AMBROSOLI. AMBROSOLI: “È STATA UN’OCCASIONE UNICA DI FARE QUALCOSA PER IL PAESE”.

IL PRESIDENTE MATTARELLA AL PREMIO AMBROSOLI.  AMBROSOLI: “È STATA UN’OCCASIONE UNICA DI FARE QUALCOSA PER IL PAESE”.

                    Era il 25 febbraio 1975, in una lettera alla moglie l’avvocato Giorgio Ambrosoli scriveva: “…  È indubbio che, in ogni caso, pagherò a molto caro prezzo l’incarico: lo sapevo prima di accettarlo e quindi non mi lamento affatto perché per me è stata un’occasione unica […]

Continua a leggere »

PREMIO AMBROSOLI. PRESIDENTE MATTARELLA: “UN ESEMPIO DI VIRTU’ CIVICHE”.

PREMIO AMBROSOLI. PRESIDENTE MATTARELLA: “UN ESEMPIO DI VIRTU’ CIVICHE”.

                      Da solo, contro un potere criminale mafioso, fu «un esempio di virtù civiche. È stato insignito, difatti, della medaglia d’oro al valor civile, massimo riconoscimento della Repubblica. Come per altre figure di riferimento del nostro Paese, credo che, alla base del suo comportamento, vi […]

Continua a leggere »

PREMIO AMBROSOLI. PRESIDENTE MATTARELLA: “IL CONTRIBUTO CHE PROVIENE DALLA DIFFUSIONE DELLA CULTURA DELLA RESPONSABILITÀ È DECISIVO”.

PREMIO AMBROSOLI.  PRESIDENTE MATTARELLA: “IL CONTRIBUTO CHE PROVIENE DALLA DIFFUSIONE DELLA CULTURA DELLA RESPONSABILITÀ È DECISIVO”.

            Il tributo del Capo dello Stato è a «un eroe», «un eroe borghese» è il titolo del libro che vi dedicò Corrado Stajano. «Assicurare il rispetto della legalità è certamente compito dell’ordinamento dello Stato e delle sue istituzioni, ma il contributo che proviene dalla diffusione della cultura della responsabilità […]

Continua a leggere »

PREMIO AMBROSOLI, ELOGIO DEL CORAGGIO CIVILE. PRESIDENTE MATTARELLA: “FINGERE DI NON VEDERE AIUTA L`ILLEGALITÀ”

PREMIO AMBROSOLI, ELOGIO DEL CORAGGIO CIVILE.  PRESIDENTE MATTARELLA: “FINGERE DI NON VEDERE AIUTA L`ILLEGALITÀ”

                                    «Ritrarsi dalle proprie responsabilità e fìngere di non vedere non è un comportamento neutrale: al contrario costituisce un obiettivo e un concreto aiuto all’illegalità e a chi la coltiva». Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, onora così […]

Continua a leggere »

NUOVO CODICE ANTIMAFIA. APPALTI, PATTO ANTICORRUZIONE TRA DNA E ANAC.

NUOVO CODICE ANTIMAFIA.  APPALTI, PATTO ANTICORRUZIONE TRA DNA E ANAC.

    Un sempre più stretto collegamento e scambio di informazioni fra Autorità nazionale anticorruzione e Direzione nazionale antimafia per il controllo dell’infiltrazioni mafiose negli appalti pubblici. È questo l’obiettivo centrale del protocollo siglato ieri dal presidente dell’ANAC Raffaele Cantone e dal procuratore Franco Roberti. Un protocollo – come racconta Andrea Mascolino, su Italia Oggi […]

Continua a leggere »

NUOVO CODICE ANTIMAFIA. CARLO NORDIO: L`ANTIMAFIA E LA NOTTE DELLA RAGIONE.

NUOVO CODICE ANTIMAFIA.  CARLO NORDIO: L`ANTIMAFIA E LA NOTTE DELLA RAGIONE.

Lo scettico Senofane scriveva che i Traci immaginano gli dei con i capelli biondi e gli occhi azzurri, mentre gli etiopi li dipingono ricci e con la pelle nera; e se un triangolo potesse, pensare, concludeva il filosofo, immaginerebbe Dio fatto a triangolo: questo per dire che ognuno di noi – evidenzia Carlo Nordio, su […]

Continua a leggere »

NUOVO CODICE ANTIMAFIA. IL MALAFFARE SI FERMA LIMITANDO LA DISCREZIONALITÀ.

NUOVO CODICE ANTIMAFIA.  IL MALAFFARE SI FERMA LIMITANDO LA DISCREZIONALITÀ.

  Senza entrare nel merito del cosiddetto codice antimafia, di cui peraltro tutti apprezzano le finalità, e senza soffermarsi sulla congruità o meno (meglio, sulla nocività o meno) delle misure in questione, allorché vengano adottate sulla base di una presunta responsabilità penale non ancora accertata, va posto in rilievo come l’affermazione dei valori della leale […]

Continua a leggere »

NUOVO CODICE ANTIMAFIA. LA BULIMIA REGOLATORIA È FONTE DI CORRUZIONE

NUOVO CODICE ANTIMAFIA.  LA BULIMIA REGOLATORIA È FONTE DI CORRUZIONE

  L’estensione delle misure preventive, previste dalla nuova normativa antimafia agli indiziati di reati contro la Pubblica amministrazione rappresenta una lesione dei principi dello Stato di diritto di una gravita inaudita. Ancora una volta, scrive Francesco Pinto, Segretario generale Asmel, su Il Mattino del 13 ottobre 2017, a pagina 43, il legislatore ha ritenuto di […]

Continua a leggere »

COMMISSARIAMENTI E INTERDITTIVE: LE NUOVE SFIDE NEL CONTRASTO A MAFIE E CORRUZIONE

Nella categoria Infiltrazioni mafiose da su 8 febbraio 2016 0 Commenti
COMMISSARIAMENTI E INTERDITTIVE: LE NUOVE SFIDE NEL CONTRASTO A MAFIE E CORRUZIONE

Esistono altri elementi strategici nel contrasto a mafie e corruzione; il sequestro dei patrimoni illecitamente acquisiti non è l’unico rimedio esperibile. A dirlo è stato Giuseppe Pignatone, in audizione al convegno “Le ragioni dell’impresa e le ragioni dell’amministrazione della giustizia. I teatri della crisi” il 24 settembre 2015. L’intervento è integralmente consultabile sulla rivista on […]

Continua a leggere »