Tag: Corte dei Conti

BUROCRAZIA E MALADMINISTRATION. L’AMMINISTRAZIONE VIVE SENZA I CONTI E I CONTI SENZA AMMINISTRAZIONE.

BUROCRAZIA E MALADMINISTRATION.  L’AMMINISTRAZIONE VIVE SENZA I CONTI E I CONTI SENZA AMMINISTRAZIONE.

  Un paradosso efficacemente sintetizzato da Manin Carabba, presidente onorario della Corte dei Conti. Nonostante gli interventi tanto parlati e, in parte, praticati, ancora oggi ci sono oltre 60 miliardi di debiti commerciali, gran parte dei quali accumulati oltre i tempi consentiti, come racconta Marco Ruffolo, su La Repubblica del 2 gennaio 2018, alle pagine […]

Continua a leggere »

BUROCRAZIA. PROF. CASSESE: LE DECISIONI BLOCCATE, QUANDO I DIRIGENTI PUBBLICI SONO SOTTO ASSEDIO.

BUROCRAZIA.  PROF. CASSESE: LE DECISIONI BLOCCATE, QUANDO I DIRIGENTI PUBBLICI SONO SOTTO ASSEDIO.

  La Pubblica amministrazione è il problema italiano, ha detto Romano Prodi parlando a Milano il 26 ottobre 2017, e «…ci sta isolando dal mondo a causa dell’incapacità di prendere decisioni nei tempi dovuti». Ma che cosa la rallenta o la paralizza? La prima causa, scrive il Prof. Sabino Cassese, su Il Corriere della Sera […]

Continua a leggere »

BUROCRAZIA. IL PAESE DELLE LEGGI SPECIALI

BUROCRAZIA.  IL PAESE DELLE LEGGI SPECIALI

  Ogniqualvolta la verifica nell’avanzamento del programma di questo o quell’intervento mette in evidenza criticità, ritardi e, soprattutto, perplessità circa la possibilità di rispettare il cronoprogramma iniziale con procedure ordinarie, si ascoltano appelli al Governo a varare per tempo misure straordinarie che consentano deroghe procedimentali, assegnando poteri speciali a strutture e figure create ad hoc. […]

Continua a leggere »

BUROCRAZIA. IL PAESE DELLE TROPPE LEGGI, INDECIFRABILI.

BUROCRAZIA.  IL PAESE DELLE TROPPE LEGGI, INDECIFRABILI.

  In Italia ci saranno duecentomila leggi diverse, diceva Francesco Carnelutti, uno dei più famosi avvocati e giuristi italiani. «Per fortuna sono temperate da una generale inosservanza». Una battuta felice. Che purtroppo, però, coglie solo uno degli aspetti del problema: il fatto è che non solo le leggi sono troppe, ma spesso sono anche scritte […]

Continua a leggere »

DAPHNE CARUANA GALIZIA. «SE LE PAROLE SONO PERLE, IL SILENZIO VALE DI PIÙ». MALTA, UCCISA LA BLOGGER CHE DENUNCIÒ I LEADER MALTESI SUI PARADISI FISCALI.

DAPHNE CARUANA GALIZIA.  «SE LE PAROLE SONO PERLE, IL SILENZIO VALE DI PIÙ».  MALTA, UCCISA LA BLOGGER CHE DENUNCIÒ I LEADER MALTESI SUI PARADISI FISCALI.

  «Se le parole sono perle, il silenzio vale di più». Una mattina, Daphne Caruana Galizia se l’era trovato scritto sul muro di casa. E s’era spaventata, sapendo che certe parole sono pallottole e certi silenzi eterni. Non s’era abituata alle intimidazioni, per quante ne avesse ricevute: nel 2006, le avevano bruciato l’auto per un […]

Continua a leggere »

DAPHNE CARUANA GALIZIA. MALTA, UCCISA DA AUTOBOMBA. INDAGAVA SU RICICLAGGIO E PARADISI FISCALI

DAPHNE CARUANA GALIZIA.  MALTA, UCCISA DA AUTOBOMBA.  INDAGAVA SU RICICLAGGIO E PARADISI FISCALI

    L’ultima denuncia sul suo blog poco prima di saltare in aria. «Ci sono criminali ovunque», ha scritto Daphne Caruana Galizia, giornalista maltese. Nemmeno mezz’ora dopo, Galizia è stata uccisa da una bomba piazzata sulla sua auto. L’ultima inchiesta giornalistica di Daphne Caruana Galizia – racconta Valentina Errante, su Il Messaggero del 17 ottobre […]

Continua a leggere »

CODICE ANTIMAFIA. CANTONE: UN «NEO» LA PARIFICAZIONE TRA CORROTTI E MAFIOSI. CONDIVIDO LE PERPLESSITA’. MOLTI DICONO CHE LA CORRUZIONE È L’ANTICAMERA DELLA MAFIA, AFFERMAZIONE CHE NON VA DA NESSUNA PARTE, PERCHÉ QUANDO LA CORRUZIONE VIENE UTILIZZATA DAI MAFIOSI SI PUÒ UTILIZZARE L’ARMAMENTARIO DELL’ANTIMAFIA.

CODICE ANTIMAFIA. CANTONE: UN «NEO» LA PARIFICAZIONE TRA CORROTTI E MAFIOSI. CONDIVIDO LE PERPLESSITA’. MOLTI DICONO CHE LA CORRUZIONE È L’ANTICAMERA DELLA MAFIA, AFFERMAZIONE CHE NON VA DA NESSUNA PARTE, PERCHÉ QUANDO LA CORRUZIONE VIENE UTILIZZATA DAI MAFIOSI SI PUÒ UTILIZZARE L’ARMAMENTARIO DELL’ANTIMAFIA.

  L’equiparazione tra corrotti e mafiosi ai fini dell’applicazione delle misure di prevenzione è l’unico neo di una norma che va nella giusta direzione. Il presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione Raffaele Cantone, intervenuto ieri a 24 Mattino su Radio24, come racconta Patrizia Maciocchi, su Il Sole 24 Ore del 3 ottobre 2017, alla pagina 23, “promuove” […]

Continua a leggere »

BUROCRAZIA: LA REGIONE TOSCANA INVITA A NON APPLICARE UNA SUA LEGGE.

BUROCRAZIA: LA REGIONE TOSCANA INVITA A NON APPLICARE UNA SUA LEGGE.

  Il Consiglio regionale della Toscana ha approvato una legge talmente complicata da invitare i destinatari a non rispettarla. Un paradosso – racconta Gaetano COSTA, su ItaliaOggi, del 22 settembre, alle pagine 1 e 4 – che ha colpito i proprietari di strutture ricettive e balneari che, già alle prese con carte e documenti, hanno […]

Continua a leggere »

Gli obblighi di trasparenza dopo il decreto legislativo n.97 del 25 maggio 2016

Nella categoria Italia da su 11 aprile 2017 0 Commenti
Gli obblighi di trasparenza dopo il decreto legislativo n.97 del 25 maggio 2016

A cura di Angelo Torre, discente della I edizione del Master Anticorruzione Tor Vergata La trasparenza costituisce, come noto, una tra le fondamentali misure obbligatorie nella prevenzione amministrativa della corruzione nell’ambito delle pubbliche amministrazioni. Tale  funzione dell’istituto viene ora a  rafforzarsi con il nuovo testo dell’art.10 del d.lgs. n.33/2013,  così come modificato dall’art.10 del d.lgs.n.97/2016. A […]

Continua a leggere »

Corte dei conti: dalla corruzione alla mala gestio. In Sicilia danni per oltre 55 milioni di euro

Nella categoria Analisi e Ricerche da su 10 aprile 2017 1 Commento
Corte dei conti: dalla corruzione alla mala gestio. In Sicilia danni per oltre 55 milioni di euro

A cura di Valerio Volpe, discente della I edizione del Master Anticorruzione Tor Vergata Danni per 30 milioni di euro e 121 atti di citazione a giudizio nei confronti di 375 persone: i dati vengono forniti dalla procura della Corte dei conti siciliana e riguardano l’anno 2016. Se poi si aggiungono i 129 inviti a […]

Continua a leggere »