Unione Europea

LOBBYING. APRE ALLA CAMERA DEI DEPUTATI LA SALA LOBBISTI CON ACCREDITO

LOBBYING.  APRE ALLA CAMERA DEI DEPUTATI LA SALA LOBBISTI CON ACCREDITO

  Dotati di un tesserino e regolarmente iscritti nel registro delle lobby, un esercito di facilitatori potrà seguire i lavori parlamentari in uno spazio riservato, molto vicino all’Aula della Camera. Apre, così, come racconta Federica Fantozzi, su Il Mattino, del 28 novembre 2017, alle pagine 1 e 7, la sala lobbisti. Esercitare una rappresentanza di […]

Continua a leggere »

WHISTLEBLOWING. SECURITIES AND EXCHANGE COMMISSION : PREMIO DA 1 MILIONE DI DOLLARI.

WHISTLEBLOWING. SECURITIES AND EXCHANGE COMMISSION : PREMIO DA 1 MILIONE DI DOLLARI.

L’ultimo riconoscimento ad un whistleblower è dell’ottobre scorso. La Securities and Exchange Commission ha premiato un’azienda con oltre 1 milione di dollari per aver contribuito a fermare le pratiche illegali che stavano danneggiando gli investitori. Il denunciante – come racconta Richard Cassin il 13 ottobre 2017 – ha fornito “nuove informazioni e una documentazione sostanziale […]

Continua a leggere »

WHISTLEBLOWING. NEI MODELLI 231 LA PREVISIONE DI CANALI RISERVATI PER LE DENUNCE.

WHISTLEBLOWING. NEI MODELLI 231 LA PREVISIONE DI CANALI RISERVATI PER LE DENUNCE.

Con l’approvazione definitiva della legge sul whistleblowing, oggi 15 novembre 2017, la segnalazione da parte di un dipendente di un reato o di una condotta illecita commessa presso l’organizzazione in cui lavora sbarca nei luoghi di lavoro: si tratta di uno strumento che dovrà essere maneggiato con cura, evidenzia Giampiero Falasca su Il Sole 24 […]

Continua a leggere »

WHISTLEBLOWING. GARANZIE AZZERATE DOPO LA CONDANNA DI PRIMO GRADO

WHISTLEBLOWING. GARANZIE AZZERATE DOPO LA CONDANNA DI PRIMO GRADO

II whistlebiowing sbarca anche nel settore pubblico, a tutela del dipendente che denuncia eventuali condotte illecite al responsabile anti corruzione, oppure all’Anac, all’autorità giudiziaria o alla magistratura contabile. Oggi, 15 novembre, l’approvazione definitiva. Nei confronti del dipendente pubblico che effettua queste segnalazioni, la legge – racconta Giampiero Falasca su Il Sole 24 Ore del 15 […]

Continua a leggere »

NUOVO CODICE ANTIMAFIA. CARLO NORDIO: L`ANTIMAFIA E LA NOTTE DELLA RAGIONE.

NUOVO CODICE ANTIMAFIA.  CARLO NORDIO: L`ANTIMAFIA E LA NOTTE DELLA RAGIONE.

Lo scettico Senofane scriveva che i Traci immaginano gli dei con i capelli biondi e gli occhi azzurri, mentre gli etiopi li dipingono ricci e con la pelle nera; e se un triangolo potesse, pensare, concludeva il filosofo, immaginerebbe Dio fatto a triangolo: questo per dire che ognuno di noi – evidenzia Carlo Nordio, su […]

Continua a leggere »

NUOVO CODICE ANTIMAFIA. IL MALAFFARE SI FERMA LIMITANDO LA DISCREZIONALITÀ.

NUOVO CODICE ANTIMAFIA.  IL MALAFFARE SI FERMA LIMITANDO LA DISCREZIONALITÀ.

  Senza entrare nel merito del cosiddetto codice antimafia, di cui peraltro tutti apprezzano le finalità, e senza soffermarsi sulla congruità o meno (meglio, sulla nocività o meno) delle misure in questione, allorché vengano adottate sulla base di una presunta responsabilità penale non ancora accertata, va posto in rilievo come l’affermazione dei valori della leale […]

Continua a leggere »

NUOVO CODICE ANTIMAFIA. LA BULIMIA REGOLATORIA È FONTE DI CORRUZIONE

NUOVO CODICE ANTIMAFIA.  LA BULIMIA REGOLATORIA È FONTE DI CORRUZIONE

  L’estensione delle misure preventive, previste dalla nuova normativa antimafia agli indiziati di reati contro la Pubblica amministrazione rappresenta una lesione dei principi dello Stato di diritto di una gravita inaudita. Ancora una volta, scrive Francesco Pinto, Segretario generale Asmel, su Il Mattino del 13 ottobre 2017, a pagina 43, il legislatore ha ritenuto di […]

Continua a leggere »

NUOVO CODICE ANTIMAFIA, PRIMI CORRETTIVI. LA CONFISCA È ESTESA A CASI DI CORRUZIONE CONSUMATA TRA PRIVATI

NUOVO CODICE ANTIMAFIA, PRIMI CORRETTIVI.  LA CONFISCA È ESTESA A CASI DI CORRUZIONE CONSUMATA TRA PRIVATI

  Riallineare il nuovo codice antimafia alle regole comunitarie in materia di confisca allargata, dove è imposta l’adozione di questo strumento per la condanna nei casi di corruzione tra privati. E’ quanto prevede – anticipa Marco Mobili, su Il Sole 24 Ore del 4 novembre 2017, a pagina 24 – uno degli emendamenti che il […]

Continua a leggere »

PROMULGATO IL NUOVO CODICE ANTIMAFIA. QUELLE LEGGI SCRITTE MALE CHE VIOLANO IL PATTO TRA STATO E CITTADINI

PROMULGATO IL NUOVO CODICE ANTIMAFIA.  QUELLE LEGGI SCRITTE MALE CHE VIOLANO IL PATTO TRA STATO E CITTADINI

    Nella legge antimafia, promulgata tre giorni fa, il legislatore ha dimenticato di prevedere una serie di gravi reati (quali terrorismo, reati informatici e corruzione fra privati) che in caso di condanna porterebbero a confiscare i beni di chi li ha commessi. Il fatto sembra conseguenza di una mancanza di coordinamento formale fra la […]

Continua a leggere »

PROMULGATO IL NUOVO CODICE ANTIMAFIA. LETTERA DI MATTARELLA: SUBITO LE MODIFICHE.

PROMULGATO IL NUOVO CODICE ANTIMAFIA.  LETTERA DI MATTARELLA: SUBITO LE MODIFICHE.

  Legge promulgata perché non ci sono «evidenti profili critici di legittimità costituzionale», con due «inviti»: il capo dello Stato Mattarella ha apposto la sua firma, ma ha accompagnato la promulgazione con una lettera al premier Gentiloni per segnalare alcuni «profili critici» che vanno sanati con urgenza. Il Presidente mette a fuoco soprattutto due aspetti, […]

Continua a leggere »