Recent Articles

La corruzione e la politica

Nella categoria Eventi da su 13 dicembre 2017 0 Commenti
La corruzione e la politica

  L’altro ieri all’Università di Roma Tor Vergata nell’ambito del decimo modulo del Master Anticorruzione intitolato Economia della devianza si è tenuto un interessante dibattito sul vasto tema della corruzione nel mondo della politica. Il dibattito ha visto la partecipazione di due illustri ospiti, il Professore Emerito di Scienza Politica presso l’Alma Mater Studiorum di […]

Continua a leggere »

LOBBYING. DENTRO LA STANZA DEI LOBBISTI (CHE RESTA VUOTA).

LOBBYING.  DENTRO LA STANZA DEI LOBBISTI (CHE RESTA VUOTA).

    L’obiettivo è normalizzare e sterilizzare quello che altrove è considerato fisiologico. E che in Italia ha da sempre un fumus acre di sospetta contiguità con pratiche illegali. Pino Pisicchio la chiama con humour e disincanto – come racconta Alessandro Troncino, su Il Corriere della Sera del 29 novembre 2017, alla pagina 10 – […]

Continua a leggere »

LOBBYING. APRE ALLA CAMERA DEI DEPUTATI LA SALA LOBBISTI CON ACCREDITO

LOBBYING.  APRE ALLA CAMERA DEI DEPUTATI LA SALA LOBBISTI CON ACCREDITO

  Dotati di un tesserino e regolarmente iscritti nel registro delle lobby, un esercito di facilitatori potrà seguire i lavori parlamentari in uno spazio riservato, molto vicino all’Aula della Camera. Apre, così, come racconta Federica Fantozzi, su Il Mattino, del 28 novembre 2017, alle pagine 1 e 7, la sala lobbisti. Esercitare una rappresentanza di […]

Continua a leggere »

WHISTLEBLOWING. LA SEC RICONOSCE UN PREMIO DI 4,1 MILIONI DI DOLLARI A UN “SOFFIATORE” STRANIERO.

WHISTLEBLOWING.  LA SEC RICONOSCE UN PREMIO DI 4,1 MILIONI DI DOLLARI A UN “SOFFIATORE” STRANIERO.

  La Securities and Exchange Commission ha assegnato più di 4,1 milioni di dollari a un ex impiegato di una società che ha allertato l’ agenzia per “una violazione diffusa, durata più anni, in materia di diritto dei valori mobiliari”. Il whistleblower, un cittadino straniero che lavora al di fuori degli Stati Uniti, come indicato […]

Continua a leggere »

WHISTLEBLOWING. ECOREATI, PIÙ FACILE DENUNCIARE

WHISTLEBLOWING.  ECOREATI, PIÙ FACILE DENUNCIARE

  Dall’inquinamento alla gestione illecita dei rifiuti: la legge sul whistlebiowing rafforza le tutele per chi segnala. La riscrittura delle norme – anche attraverso la riformulazione dell’articolo 54-bis della legge 165/2001, il Testo unico del pubblico impiego – promette, grazie all’ampliato e duplice fronte pubblico/privato, di aprire – come racconta Vincenzo Dragani, su ItaliaOggi del […]

Continua a leggere »

WHISTLEBLOWING. PROMULGATA LA LEGGE, «NON VIOLI LE INCHIESTE»

WHISTLEBLOWING.  PROMULGATA LA LEGGE, «NON VIOLI LE INCHIESTE»

  Rispetto del segreto istruttorie. Ma anche dell’autonomia e indipendenza della magistratura. Il Presidente della Repubblica ha promulgato ieri la legge sul whistleblowing, approvata poche settimane fa dal Parlamento, accompagnando però il via libera con una lettera al premier Paolo Gentiloni, nella quale – come racconta Giovanni Negri, su Il Sole 24 Ore del 1 […]

Continua a leggere »

LA CORRUZIONE IN ITALIA. ISTAT, IL PUNTO DI VISTA DELLE FAMIGLIE .

LA CORRUZIONE IN ITALIA.  ISTAT, IL PUNTO DI VISTA DELLE FAMIGLIE .

    Nell’indagine sulla sicurezza dei cittadini 2015-2016, l’Istat ha introdotto un modulo volto a studiare il fenomeno della corruzione. Si tratta di un approfondimento che per la prima volta vuole offrire una stima del numero di famiglie coinvolte nel corso della propria vita in dinamiche corruttive: sono state intervistate 43mila persone tra i 18 […]

Continua a leggere »

TRASPARENZA. ANAC, LE NUOVE LINEE GUIDA. PIANO TRIENNALE O MODELLO 231 DA ADOTTARE ENTRO IL 31 GENNAIO

TRASPARENZA. ANAC, LE NUOVE LINEE GUIDA.  PIANO TRIENNALE O MODELLO 231 DA ADOTTARE ENTRO IL 31 GENNAIO

  ANAC precisa che intraprenderà i controlli sugli adempimenti dal 31 gennaio, data entro la quale approvare l’aggiornamento del Piano triennale. Entro quel termine – come raccontano Cristiana Bonaduce e Stefano Pozzoli, su Il Sole 24 Ore del 27 novembre 2017, alla pagina 44 – le società dovranno nominare il responsabile anticorruzione, approvare le misure […]

Continua a leggere »

TRASPARENZA IMPOSTA PER TRE FILONI DI ATTIVITÀ ANAC, LE NUOVE LINEE GUIDA.

TRASPARENZA IMPOSTA PER TRE FILONI DI ATTIVITÀ ANAC, LE NUOVE LINEE GUIDA.

Nelle Linee guida sull’anticorruzione delle società, la divisione di fondo è tra società in controllo pubblico e società non in controllo pubblico. Le prime sono tenute alla trasparenza – come evidenzia Davide Di Russo, su Il Sole 24 Ore del 27 novembre 2017, alla pagina 44 – sia relativamente alla loro organizzazione sia al complesso […]

Continua a leggere »

TRASPARENZA. ANAC, LE NUOVE LINEE GUIDA. A TUTTO CAMPO SULLE AZIENDE PUBBLICHE, LE RICADUTE OPERATIVE.

TRASPARENZA.  ANAC, LE NUOVE LINEE GUIDA.  A TUTTO CAMPO SULLE AZIENDE PUBBLICHE, LE RICADUTE OPERATIVE.

    Le amministrazioni pubbliche che detengono partecipazioni o controllano società, fondazioni o altri enti di diritto privato devono vigilare sull’applicazione delle misure anticorruzione da parte di questi organismi. Le linee-guida dell’ANAC sull’attuazione degli obblighi di trasparenza e di prevenzione adottate con la delibera 1134/2017 chiariscono – come scrive Alberto Barbiero, su Il Sole 24 […]

Continua a leggere »